La nuova formazione sulla sicurezza sul lavoro

Gli accordi assunti in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome il 21 dicembre 2011, nel disciplinare modalità e caratteristiche dell'attività formativa, impongono ai datori di lavoro, salvo alcune eccezioni circoscritte, di erogare corsi di formazione per lavoratori, dirigenti e preposti di contenuto corrispondente alle disposizioni degli accordi medesimi, entro e non oltre un anno dall'entrata in vigore delle nuove disposizioni.

Diversa è l'ipotesi dei corsi di formazione per datori di lavoro che svolgono direttamente le funzioni di responsabile del servizio di prevenzione e protezione dei rischi. In questi casi la formazione dovrà essere erogata in conformità ai contenuti del nuovo accordo solo per le nuove attività o per chi intende assumere l'incarico successivamente all'entrata in vigore dell'accordo. Per quanto riguarda, invece, la formazione degli altri soggetti della sicurezza, ovvero gli addetti e i responsabili del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, gli addetti al primo soccorso ed alla prevenzione incendi e i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, si deve continuare a far riferimento alla normativa generale dettata dal D.Lgs 81/2008 e all'accordo Stato Regioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006.

 

[Dettagli]